Barokthegreat > FIDIPPIDE

20 dicembre 2011 | h21.00

———————–

Fidippide è lontano, appoggiato teneramente allo spazio umido, foderato di velluto, del nostro immaginario collettivo. Quando si tenti allora di posizionarlo precisamente in qualche pagina della storia antica, di lui non si afferra che l’eco impigliata ai versi del testo del conferenziere di Samosata dedicato alle mani.
Il topos del guerriero attico, testimone della cruenta battaglia a Maratona, che fattosi messo trattenne nella corsa la novella della vittoria, per esalarla nel suo ultimo gesto.
Quando con Barokthegreat abbiamo pensato questo titolo è intervenuto a un certo momento il termine trivella, dal latino terebra, che significa succhiello, uno strumento dell’artigianato medievale, utile a praticare fori nel legno, costituito da un’asta d’acciaio che termina a un’estremità con un ecoidale conico e tagliente e all’altra con un’impugnatura che serve a imprimere il moto di rotazione.
Ecco come ci siamo mossi: non si affastellano immagini suggestive in questo lavoro, non c’è nulla di visionario, ma un movimento paziente e spossante che ruotando su un punto preciso lo sfibra. Quel movimento rotatorio permette l’avanzamento mentre la punta si nutre in suzione da quella figura, fino a determinare un foro, principio di ogni visione. (Marco Villari)
durata 20 min

Fidippide di Barokthegreat
danza e coreografia Sonia Brunelli
musica live Leila Gharib
osservazione alla coreografia Marco Villari
abiti Biscuit And Ball
fonica Martina Zanetti
in collaborazione con Santarcangelo dei Teatri
diffusione DADAprod

Phentermine375mg.net